dav

Sempre di fretta, la scusa del tempo per preparare da mangiare ci fa optare per piatti pronti o preparazioni monotone. In realtà queste scelte possono essere facilmente evitate!

Ecco un consiglio per un pasto veloce da preparare, bilanciato nei nutrienti, colorato e saziante: una bella ciotolona con
– rucola, quella in busta si mette direttamente nella ciotola – 30 secondi
– barbabietola, al supermercato o in negozio si trova già cotta, sottovuoto o con la buccia da levare, si deve semplicemente tagliare a cubetti – 1 minuto
 fagioli rossi (NB fonte proteica di origine vegetale), se in scatola vanno semplicemente scolati e sciacquati dall’acqua di conserva – 2 minuti
– sedano, lavare e tagliare a striscioline – 40 secondi
– quinoa (NB fonte di carboidrati), richiede un tempo di bollitura ridotto rispetto agli altri cereali, dopodiché basta scolarla e aggiungerla nella ciotola – 11 minuti
– olio extravergine di oliva (NB fonte di grassi), sono sufficienti 2 cucchiai da minestra, può essere sostituito o alternato da semi oleaginosi (sesamo, girasole, zucca, papavero, chia, lino…) e affiancato da succo di limone – 15 secondi

Se per preparare questo pasto ci si impiega a dir tanto 15 minuti, è importante non risparmiare tempo quando ci si siede a mangiare.

Dedicate 1 minuto per osservareil piatto, gli abbinamenti dei colori di cui è composto, l’alternanza delle consistenze dei diversi alimenti, iniziate a sfamare così gli occhi; dedicate quindi 1 minuto a annusare il piatto, quali ingredienti hanno un odore più forte? si sente l’intensità dell’olio sugli altri ingredienti? quale profumo vi fa venire più acquolina?; ora dedicate 1 minuto a immaginare come saranno le forchettate che vi state preparando a fare, immaginate il gusto amaro della rucola bilanciato da quello dolce della barbabietola, la croccantezza del sedano crudo accanto alla morbidezza dei fagioli.

E’ arrivato il momento di mangiare. Fate in modo che passino almeno 20 minuti prima di trovarvi col piatto vuoto. Fate bocconi piccoli, masticate a lungo, fate pause tra un boccone e l’altro posando la forchetta. GUSTATE IL PIATTO! Vi troverete a fine pasto più sazi, e se ancora la pancia richiede qualcosa mangiate un bel frutto dolce o concludete il pasto con un caffè e un cioccolatino fondente.