Quando finite l’allenamento di calcio, il corso in palestra, l’uscita in bicicletta, l’escursione… sarebbe bene reintegrare nell’arco di 30 minuti le energie utilizzate ed i liquidi appena persi. Se l’esercizio fisico finisce a ridosso di un pasto principale è sufficiente consumare un pasto completo accompagnato da almeno 1/2 litro di acqua; quando invece intercorrono diverse ore prima del pranzo o della cena, è bene inserire uno spuntino appena finite la seduta e sempre due bicchieri colmi di acqua.

Questo spunto rappresenta una merenda efficace come alimento a fine attività:
– yogurt bianco, fonte di proteine
– lamponi, fonte di zuccheri semplici
– fiocchi di avena, fonte di zuccheri complessi

Questa raccomandazione non è rivolta solo agli sportivi, ma a tutti! L’attività fisica dovrebbe essere parte della nostra quotidianità, proprio come il mangiare, il dormire e il lavarsi la faccia: l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda che ciascun adulto svolga almeno 150 minuti alla settimana di attività moderata (es. camminata a ritmo sostenuto) oppure almeno 75 minuti di attività vigorosa (es. jogging). Fare merenda risulta più appagante se si ha fatto movimento!