Prima del cibo, il nostro corpo si nutre di acqua, che ha il pregio di essere essenziale pur senza apportare alcuna caloria. A qualcuno può risultare difficile bere ogni giorno i canonici 2 litri di acqua, ma specialmente ora che arriva l’estate risulta fondamentale mantenersi ben idratati!

Alcuni escamotage per bere sufficientemente durante il corso della giornata sono:

  • avere sempre con sé una borraccia o una bottiglia da sorseggiare
  • tarare una bottiglia con gli orari della giornata entro cui bere quella porzione di acqua;
  • bere in corrispondenza dei pasti e prima di andare a dormire 2 bicchieri colmi di acqua;
  • lasciare in ammollo una fetta di limone, due fette di cetriolo o qualche foglia di menta per renderla aromatizzata e più rinfrescante.

Anche se sembrano dissetanti e soprattutto in estate siamo invogliati a berne di più, molte bibite fresche ci lasciano in realtà con un aumentato bisogno di bere, a causa del quantitativo di zuccheri che contengono. Tra queste ci sono ad esempio le bibite gasate, il tè freddo, la birra, i cocktail… che dovremmo pertanto imparare a limitare.

I vantaggi delle acque aromatizzate invece possono essere così elencati:

  • sono rinfrescanti
  • hanno un sapore più invitante della sola acqua
  • sono economiche se si usa acqua del rubinetto
  • si usano pochi ingredienti comuni
  • per renderle ancora più fresche si possono aggiungere dei cubetti di ghiaccio
  • più gli aromi stanno in ammollo e più intenso sarà il sapore acquisito

Non dimentichiamoci inoltre che tante volte la sensazione di sete viene confusa con quella di fame. Prima di mettere in bocca il biscotto per fermare quel languorino, proviamo a bere un bel bicchierone di acqua: potrebbe essere sufficiente!