Lo yogurt bianco, che sia magro o intero, normale o greco, non sempre appassiona, a meno che non sia quello con la dicitura “cremoso“, in cui è stato aggiunto dello zucchero.

Solitamente piacciono di più gli yogurt alla frutta perché sono più dolci, oppure perché contengono i pezzetti di frutta. Purtroppo però, proprio per il loro contenuto zuccherino dal punto di vista nutrizionale questi yogurt andrebbero limitati.

Per una fresca colazione, si può scegliere yogurt bianco e arricchirlo con frutta fresca a pezzi, semi e frutta secca, cannella, fiocchi di cereali o muesliscaglie di cioccolato.

E’ bene consumare regolarmente una fonte di calcio, derivante da latticini, latti vegetali fortificati (latte di mandorla, soia, riso), pesce, soia e frutta secca. In particolare, le donne in pre-menopausa e menopausa, gli anziani e i bambini sono le categorie di persone che dovrebbero introdurre con più attenzione questi tipi di alimenti.

Lo yogurt inoltre risulta tollerabile anche da coloro a cui è stata diagnosticata attraverso l’esame del breath test un’intolleranza al lattosio, poiché il contenuto di questo zucchero in una porzione è ridotta al minimo dai batteri che lo utilizzano come fonte di nutrimento, fermentando il latte e rendendolo, appunto, yogurt.