il pranzo bilanciato della tradizione

Anche nelle ricorrenze si può facilmente mangiare con gusto i piatti della tradizione, pur facendo attenzione ad avere un pasto bilanciato. D’altra parte, prima che ci fosse internet e la professione del dietista, come si faceva a sapere di star mangiando correttamente? La mamma era internet e dietista, e il buonsenso il suo vice.

Per fortuna le donne oggi possono prendere impegni che vanno oltre la mera cucina, e spesso è proprio il papà che si dedica ai fornelli. Ma le tradizioni dovrebbero essere comunque l’ago della bussola nella scelta di cosa cucinare, soprattutto quando il 1 novembre capita essere una giornata uggiosa e tipicamente autunnale.

Nelle nostre terre al 1 novembre è tradizione preparare la cassoela: ecco come servirla per avere un pranzo bilanciato e tradizionale:

Attenzione alle porzioni! Ad ogni età la sua porzione: se non sai come comporre il piatto del tuo bambino utilizza come riferimento visivo il palmo della sua mano: fonte proteica = 1 mano, cereali = 1 mano, verdura = 2 mani.

Buon appetito!