Credevate che il porridge si potesse fare solo caldo, cuocendo i fiocchi di avena (o di qualsiasi altro cereale)? Ebbene, ecco la versione fredda, estiva!

Basta prendere 4 cucchiai da minestra di fiocchi di avena e metterli in una ciotola, mischiare con un pizzico di sale e coprire con acqua a temperatura ambiente (i fiocchi devono rimanere visibili sotto lo strato di acqua, non inondati!). Lasciare tutta notte o almeno 30 minuti, aggiungere a piacere frutta fresca per addolcire, frutta secca per energizzare, aromi per differenziare (cannella, scorza di agrumi, scaglie di cioccolato fondente…).

L’acqua può essere sostituita totalmente o in parti variabili da latte o bevanda vegetale nella cui lista degli ingredienti non siano presenti zuccheri ed aromi aggiunti.

Questa colazione va bene:

  • Per chi non vuole morire di caldo con il classico porridge di avena, mela e cannella
  • Per chi non vuole sentire fame dopo un’ora da colazione
  • Per chi non vuole buttare via i fichi che “quest’anno ci stanno infestando”
  • Per chi non ha tempo per cucinare il porridge

Ad esempio il mio amico Michele ha trovato molto utile questo consiglio durante un trekking di settimane sui sentieri delle nostre montagne: i fiocchi occupano uno spazio ridotto ma se mischiati con acqua si gonfiano, garantendo sazietà ed energie per la camminata; gli ha inoltre permesso di consumare meno gas del fornelletto, il che significa meno peso da portare sulle spalle.