Chiamatela pizza-non-pizza, chiamatela focaccia farcita, chiamatela come volete, il risultato non cambia. Era BUONA! Non è necessario “Non poter mangiare” i cereali raffinati, il pomodoro e i latticini per gustarsi una pizza Alternativa! Non sono solamente le persone che soffrono di reflusso, infiammazione cronica, intolleranza al lattosio a godere di un piatto nuovo, anche se ha colori diversi da quel che ci si aspetta.

Ecco come questa pizza è buona per tutti e bilanciata

➡️fonte glucidica data dalla base di farine miste di cereali non raffinati e licoli (lievito madre liquido) tra cui farro, saraceno, frumento integrale, miglio

➡️fonte proteica data dallo speck nella metà di destra, per chi può e vuole mangiare gli affettati (che comunque vanno consumati a frequenze saltuarie!!), ma anche da farina di canapa e di miglio presenti nella base, oltre che dalle verdure della farcitura (eh sì, anche qui ci sono le proteine, che mica ne servono chissà quante!)

➡️verdura data da crema di zucca al curry, cicoria e cipolla saltate

➡️fonte di grassi buoni data da mandorle tostate

L’occhio è felice, la pancia pure! E così il primo sabato sera di nuovo lock down è andato…😄