Il pane viene spesso demonizzato, quando invece può rappresentare un buon alleato nella creazione di pasti completi e bilanciati: fa parte del gruppo dei cereali/tuberi essendo fatto di farina, ed è pertanto una valida alternativa a un cereale in chicco o una pasta che necessitano di cottura. Nell’assemblaggio di pasti veloci, scegliere di utilizzare il pane è davvero comodo.

Compratelo in panetteria, e scegliete ogni giorno una tipologia diversa, per variare le farine che lo compongono e gli aromi che lo diversificano.

State lontani dai pani a cassetta conservati in pacchi di plastica, perché di pane hanno davvero poco…

Dividetelo a fette e congelatelo se non lo finite, così da averne sempre pronto in freezer per quel pasto al volo in cui vi basta solo scongelarlo.

Se proprio vi capita di avanzarlo e farlo seccare, riutilizzatelo per pangrattato, torta paesana, canederli, ed altre preparazioni #zerowaste che si trovano sul web.

E vi prego, non scusatevi per amare il pane, il suo profumo quando è appena sfornato, la sua croccantezza quando viene tostato, la morbidezza della mollica quando si impregna di sugo… Non è un peccato di cui vergognarsi, anzi!